Come è strutturata la rete Doc Servizi?

Come abbiamo raccontato inizialmente, Hypernova, è una cooperativa dedicata a sviluppatori e professionisti del Digitale, parte della rete DocServizi. Ma quanto è estesa questa rete? Quali sono i nodi principali?

Raccontare in maniera sintetica e semplice lo sviluppo di 28 anni di attività non semplice, soprattutto di una realtà che oggi conta più di 6.000 soci e 30 filiali in tutta Italia.  In generale, parlando degli elementi principali, possiamo dire che la rete è strutturata in tre livelli:

Realtà, Unità di Business, Linee. Questi tre nomi non sono ufficiali, ma consentono una lettura abbastanza lineare della rete (Se vuoi sapere perché siamo arrivati a questa organizzazione senza il dettaglio della struttura clicca qui)

Le realtà

Le realtà principali della rete sono rappresentate ovviamente dai soggetti giuridici (principalmente Cooperative e in qualche caso Srl) e in questo primo livello troviamo quindi:

  • DocServizi (Soc. Coop.) – Si tratta della realtà principale e dalla quale poi sono nati gli altri elementi della rete. Nata nel 1990 come abbiamo raccontato, è la realtà che trova il suo focus principale nella produzione e gestione di eventi e nella fornitura di servizi tecnici e artistici nel mondo dello spettacolo, dell’arte, della cultura e della creatività.
  • Hypernova (Soc. Coop.): tra le realtà più giovani (nata nel 2017 insieme a DocCreativity), è la realtà sviluppata per i professionisti del mondo digitale. Al suo interno troviamo dagli Sviluppatori ai Project Manager, dai Social Media Manager ai DevOps.
  • DocCreativity (soc. Coop.): nata insieme a Hypernova (dato che oggi Creatività e Sviluppo vanno di pari passo) è la realtà dedicata ai professionisti delle attività culturali e creative, pittori, illustratori e fumettisti, makers,  artigiani creativi e digitali, web designer, audiovisivi e Copy.
  • DocEducational (soc. Coop.): si tratta di una cooperativa nata nel 2015 e verticale per il mondo dell’insegnamento e della formazione. Oggi è la realtà specializzata nella gestione e consulenza di servizi educativi, di formazione, di approfondimenti culturali e di seminari.
  • DocLive (srl): tra le giovani del gruppo er sviluppare nuovi modelli e nuovi metodi per la produzione e organizzazione di spettacoli dal vivo di ogni tipo, comprese le sfilate di moda, organizzazione di eventi e mostre culturali ed artistiche, edizione di dischi, CD, DVD e nastri con registrazioni musicali e sonore.
  • Freecom (srl): è una società di servizi per la discografia, editoria e progettazione, nata per divulgare e sostenere gli Artisti e le loro Opere, garantendone il valore e la tutela dei diritti.
  • STEA (Soc. Coop.) : si tratta della Cooperativa più giovane (nata il 7 febbraio 2018)  dedicata in maniera specifica alla progettazione e gestione della sicurezza nel settore dello spettacolo. Il nome è un acronimo per Safety Theater Entertainment Arts.

Le Unità di Business

Questo, come abbiamo detto, quello appena visto è un primo livello con gli elementi principali che compongono la rete DocServizi: all’interno di alcune di queste realtà possiamo individuare elementi che potremmo chiamare Unità di Business (BU). Ognuno di questi ha una propria identità e specificità.

All’interno di DocServizi troviamo quindi le seguenti BU:

  • DocCrew: il mondo dei servizi tecnici altamente specializzati con più di 1.600 tecnici. Si tratta di professionisti certificati che operano sempre nel pieno rispetto delle norme vigenti in materia di sicurezza.
  • DocVisioni: dedicata ai fotografi e ai cine-audiovisivi. DocVisioni è l’insieme delle figure professionali coinvolte nella creazione e nella trasmissione di contenuti audiovisivi e il suo obiettivo è di agevolare i soci lavoratori tramite la connessione dei professionisti, la formazione di squadre tecniche interne da proporre ai clienti.
  • Doc Life: per i professionisti del wellness come insegnanti sportivi, yoga, pilates, palestre. In poche parole Discipline Motorie del Benessere e Tempo Libero
  • Doc Discovery: un’unità di business per cultura, turismo e ambiente. Una verticalità dedicata a guide turistiche, operatori museali, interpreti e hostess.
  • Scf: lo Studio di gestione contabilità e fisco a disposizione di chiunque necessiti di supporto amministrativo (ovviamente per i soci della rete DocServizi il servizio è  in regime di convenzione)
  • Keepon: circuito Nazionale che promuove e sostiene la cultura della musica italiana originale dal vivo.
  • TWT: Time Warp Travel è invece l’agenzia di viaggi nata all’interno di Doc Servizi che offre i suoi servizi anche a chi non è socio (e ovviamente, anche in questo caso, i soci della rete Doc Servizi possono contare su vantaggi interessanti)
  • Doc Comics&Cartoon: una Business Unit specifica per il settore dell’animazione e dell’entertainment (parliamo quindi di fumettisti, animatori, cosplayer, cartoonist etc.)

All’interno di Freecom troviamo invece un altro elemento

  • Synchro, sul quale però bisognerà aspettare ancora un attimo per la presentazione ufficiale.

Le Practice

Infine, come ultimo elemento, all’interno di alcune Unità di Business troviamo alcune verticalità (o Practice)

All’interno quindi di DocCrew troviamo:

  • Doc Formazione: si tratta di è un progetto di consulenza e formazione nato dall’unione di professionisti con esperienze maturate in vari settori lavorativi per dare ancora più specificità e professionalità ai percorsi formativi proposti.
  • DocDrones: in questa practice sono raggruppate tutte le figure coinvolte nell’utilizzo di mezzi aerei a pilotaggio remoto (APR) con regolare modalità di guida.

 

Le origini di questa rete

 

Si tratta di una rete decisamente ricca e composta da numerosi elementi, ma per un semplice fatto: professionisti differenti richiedono interlocutori differenti in modo da rispondere al meglio alle domande e trovare il modo per valorizzare la professionalità  e garantire le giuste tutele.

Oltretutto quelli che abbiamo citato sono solo alcuni dei nodi di questa rete ai quali se ne dovrebbero aggiungere molti altri, ma potremo tornarci anche più avanti (co.

Infine, comprendere la struttura generale è importante perché è il modo in cui la rete DocServizi evolve: sono i soci a individuare e proporre delle Practice (che poi vengono date in gestione ai soci) e, qualora queste crescano, è possibile che diventino prima delle vere e proprie Unità di Business e poi singole Realtà, come sempre in ottica collaborativa e cooperativa.

A questi nodi si vanno poi ad affiancare alcuni elementi importantissimi: le filiali (che Doc Servizi mette a disposizione) e i servizi (come ad esempio l’ufficio Bandi).

L’insieme di tutte queste realtà costituisce una piattaforma cooperativa che permette di aggregare molteplici professioni in un sistema organico ma flessibile.

Posted on February 26, 2018 in Hypernova

Share the Story

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to Top